Con gli occhi dei sopravvissuti alla Shoah - Martinetti News - Liceo Piero Martinetti Caluso

Vai ai contenuti

Menu principale:

Con gli occhi dei sopravvissuti alla Shoah

Pubblicato da Cristina Crovella in Progetti · 21/2/2014 18:12:12

"Non posso descrivere ciò che hanno visto i miei occhi...." dice con un filo di voce un "salvato".  Si riassume tutto qui il senso della tragedia, la più grande, cui l'Umanità abbia assistito: la Shoah, che in ebraico significa "rovina".
Sono state le classi del triennio prima e del biennio poi che oggi 20 febbraio hanno assistito, muti, attenti e commossi al docufilm "IO SONO", introdotto dall'ex-docente di Storia del nostro Istituto, Betti Massera.  E' questo l'ultimo lavoro scritto e prodotto dalla professoressa Massera, esperta di storia del '900:  un film-documentario realizzato dal regista Massimo Biglia con l'Associazione Culturale "C'era una volta" di Casale Monferrato.  Una carrellata di testimonianze di sopravvissuti alla deportazione, che con grande forza d'animo ricordano quei momenti a tutti noi:  sfilano i visi e le voci dell'avvocato Massimo Ottolenghi, Riccardo Levi, Vanda Morello, Ornella Muggia, Massimo Foà, Dirce Carmi.....e poi Franco Murgia e Sandra Angela che ricordano i loro padri Carlo Angela e il maresciallo dei Carabinieri Giuseppe Murgia, dei "Giusti" che hanno rischiato la vita per salvare intere famiglie di Ebrei, qui nel Canavese, nel 1942.
Ma anche i "sommersi", cioè coloro che non sono più tornati, hanno voce in questo filmato: le voci che riportano in vita le loro storie di deportati uccisi dai nazisti sono quelle di ex-alunni della professoressa Massera.  Dietro i loro visi di ragazzi di oggi, scorrono le immagini dell'interno dei lager di Auschwitz e Birkenau.
Con la presentazione di questo prezioso lavoro si è conclusa la serie di interventi e dibattiti che, come ogni anno, celebrano nel nostro Istituto la Giornata della Memoria.

  




Voto: 0.0/5
Torna ai contenuti | Torna al menu