INCONTRARSI PER CONOSCERE L’EUROPA - Scambi culturali linguistici per gli studenti dell’IIS”P.Martinetti” - Martinetti News - Liceo Piero Martinetti Caluso

Vai ai contenuti

Menu principale:

INCONTRARSI PER CONOSCERE L’EUROPA - Scambi culturali linguistici per gli studenti dell’IIS”P.Martinetti”

Pubblicato da M.T.Binello in Offerta Formativa · 29/11/2012 14:36:44

Continua per il terzo anno scolastico consecutivo l'attività di scambio culturale - linguistico tra gli alunni dell' IIS " P. Martinetti" di Caluso e quelli del Lycée "Pierre du Terrail"  di Pontcharra, deliziosa cittadina situata tra Chambéry e Grenoble, in Savoia.

L’iniziativa, iniziata nel 2010 nell'ambito degli Scambi Interregionali Piemonte / Rhone-Alpes  (Progetti ALCOTRA), cultural-linguistica è stata cofinanziata dalle due regioni per due anni. Conclusosi il Progetto Regionale per mancanza di fondi,  le due scuole  coinvolte hanno comunque deciso , di comune accordo,  di proseguire anche per l’attuale anno scolastico l’importante iniziativa che prevede un significativo momento di incontro e scambio culturale e linguistico tra  studenti e professori. Lo studio della lingua francese per gli studentidell’IIS “P.Martinetti” Caluso e della lingua italiana per gli studenti del Liceo di  Pontcharra rappresenta una priorità irrinunciabile  nella didattica dello studio delle lingue straniere.

Il Progetto si articolerà in due momenti di scambio così organizzati:  a marzo la classe 2A dell'Indirizzo Tecnico Turistico dell’IIS ”P.Martinetti” , accompagnata dalle proff.sse Cristina Crovella e Marica Grospietro, si recherà in Francia per una settimana ; ad  aprile arriveranno a Caluso per un'altra settimana di lavoro comune una ventina di studenti francesi accompagnati dalle proff.sse  Nathalie Murazzano e Stéphanie Vorger.

L'esperienza dello scambio è utilissima , non solo per l'approfondimento linguistico , ma soprattutto perché consente ai giovani studenti , ospiti delle famiglie, di conoscere aspetti importanti della cultura di altro Paese, di socializzare e di aprirsi a nuove amicizie.   
Solo creando una rete di rapportavi umani veri e radicati si potrà veramente creare i cittadini europei di domani e in questo senso tale Progetto perfettamente rispondente ai principi di un’Europa unita e coesa.





Voto: 0.0/5
Torna ai contenuti | Torna al menu