“ MI CHIAMO BOND, JAMES BOND”AGENTE 007: LICENZA DI…DIPINGERE - Un’ interessante mostra antologica dedicata a James Bond - Martinetti News - Liceo Piero Martinetti Caluso

Vai ai contenuti

Menu principale:

“ MI CHIAMO BOND, JAMES BOND”AGENTE 007: LICENZA DI…DIPINGERE - Un’ interessante mostra antologica dedicata a James Bond

Pubblicato da M.T.Binello in Eventi · 16/1/2013 22:29:36

Questa potrebbe essere la frase con la quale il famoso Agente Segreto 007 potrebbe presentarsi all’IIS “P. Martinetti” di Caluso e incontrare gli allievi della classe 4L dell’Indirizzo Arte e Design…
Proprio al personaggio di James Bond si sono ispirati i giovani artisti, coordinati dal prof. La Rocca, docente di Arti Grafiche e Pittoriche, dalla prof.ssa Turletti , docente di Lettere, dalla sig.ra Cussigh, Tecnico di Laboratorio, nel realizzare i loro disegni  e le loro rielaborazioni grafiche.
E’ interessante come giovani studenti siano ancora oggi affascinati dal personaggio del più famoso agente segreto del mondo , come non ricordare la celebre frase “Mi chiamo Bond, James Bond”e proprio così immaginare un incontro tra gli studenti e questo intramontabile mito della letteratura e del cinema .
Questo personaggio nacque dalla penna di Ian Fleming, romanziere inglese che ebbe fama di scrittore giallista, in grado di trasformare il romanzo giallo anglosassone. Egli seppe trasferire nel protagonista dei suoi racconti molti aspetti della sua vita: simboli di un’epoca travagliata ed inquieta, bisognosa di oggetti sfavillanti, di edonismo, di soldi facili e di belle donne in bikini… Come non ricordare , e un po’ rimpiangere, i lunghi viaggi in Aston Martin adeguatamente accessoriata, un Rolex in bella vista al polso della spia più affascinante e sfuggevole del nostro immaginario collettivo, un Martini “agitato e non shakerato”…
Bond esprime il desiderio di evasione di Fleming , e non solo,  che attraverso la scrittura combatte il grigiore della quotidianità e della routine della vita coniugale. Facile , ovviamente, immedesimarsi nel personaggio e lasciarsi trasportare in avventure strepitose e al limite dell’impossibile, ma la fantasia serve proprio a questo… sognare!
Proprio questo vogliono regalarci  , e regalarsi, gli allievi della classe 4L Arte e Design la possibilità di sognare , anche solo per un momento di essere James Bond…





Voto: 0.0/5
Torna ai contenuti | Torna al menu