Scambi culturali in Francia e Istria-Slovenia - Marzo - Maggio e Ottobre 2015 - Martinetti News - Liceo Piero Martinetti Caluso

Vai ai contenuti

Menu principale:

Scambi culturali in Francia e Istria-Slovenia - Marzo - Maggio e Ottobre 2015

Pubblicato da Cristina Crovella in Progetti · 17/5/2015 16:07:00
Continua e si arricchisce quest’anno la tradizione di scambi linguistico-culturali che il liceo Martinetti intesse da anni con analoghi Istituti all’estero. Guarda le foto in Galleria!

Lo scambio con il Liceo francese “Pierre du Terrail” di Pontcharra, alle porte di Grenoble e Chambery è continuato con successo per il quinto anno consecutivo tra le classi seconde del Tecnico Turistico e una quarantina di ragazzi francesi che studiano l’italiano: visite guidate ad Annecy, a Chambery, attività scolastiche nelle classi e ogni anno un nuovo percorso turistico che gli allievi del turistico studiano con l’insegnante di francese, prof.ssa Cristina Crovella, e che poi realizzano “in loco”.
Nella seconda parte dello scambio (inizio maggio) i ragazzi francesi hanno soggiornato a Caluso dove i loro corrispondenti hanno ricambiato l’ospitalità ricevuta; si sono svolte attività didattiche all’interno dell’Istituto calusiese, ma anche a Candia, a Torino e al Castello di Masino.


Gli alunni delle classi 4B e 5B, indirizzo tecnico chimico e biotecnologie sanitarie invece, insieme ai docenti accompagnatori prof.ssa Antonella Gamerro, prof.ssa Silvia de Castro e prof. Enrico Giuseppe Ferla, hanno partecipato per la prima volta alla prima fase di uno scambio culturale con gli alunni e i docenti dei Ginnasi italiani “Gian Rinaldo Carli” di Capodistria e “Sema” di Pirano, cittadine una volta italiane, che si trovano ora in Slovenia. Gli incontri sono stati completati dall’accompagnamento a visite guidate delle città di Capodistria e Pirano e da incontri con le locali Comunità degli Italiani.

Piazza Tartini a Pirano

Il programma di visita delle classi di Caluso è stato molto fitto. E’ stato privilegiato un percorso storico, con visite alla Foiba di Basovizza, alla Risiera di San Sabba e al Sacrario di Redipuglia, ma, dato l’indirizzo scientifico delle classi, sono state organizzate due interessantissime visite ad istituti scientifici triestini d’eccellenza: l’ICGEB, Centro internazionale d’ingegneria genetica e biotecnologia, e l'Istituto di Oceanografia e geofisica sperimentale.

Il viaggio è stato completato da visite essenzialmente turistiche: Lubiana, il centro di Trieste e san Giusto, il Castello di Miramare, la Grotta Gigante. Il prossimo autunno alcune classi del “Carli” e del “Sema”, accompagnate da loro insegnanti, sono attese con piacere a Caluso per la seconda parte dello scambio.

I ragazzi sono tutti entusiasti. L’impressione è che portino a casa un vero arricchimento culturale e linguistico, con la consapevolezza dell’importanza storica e umana trovate nelle comunità italiane e francesi oltre confine e del loro attaccamento alla cultura italiana.





Voto: 5.0/5
Torna ai contenuti | Torna al menu