Ultima modifica: 28 Ottobre 2019
IIS Piero Martinetti > Didattica > Attività e progetti > Certificazione delle competenze in lingua latina

Certificazione delle competenze in lingua latina

Cicerone - De oratore

Il Liceo Scientifico dell’IIS “Martinetti”, a partire dall’anno scolastico 2018/19 ha attivato un percorso per condurre gli allievi – ed eventuali esterni interessati – a partecipare alla prova di Certificazione delle Competenze di Lingua Latina, promossa dall’USR Piemonte su proposta della Consulta Universitaria di Studi Latini.

L’iniziativa è volta a verificare e certificare le competenze linguistiche del latino sul modello delle certificazioni delle lingue straniere, ispirandosi al National Latin Examination (NLE), un esame per attestare la propria conoscenza della lingua latina in vigore in diverse nazioni, e intende valorizzare alcune peculiarità del latino, ossia il suo carattere di lingua, con pari dignità ma caratteristiche diverse rispetto alle lingue moderne, e la sua importanza sotto il profilo delle conoscenze e competenze linguistiche e culturali.

La certificazione è valutata e apprezzata all’interno di un curriculum perché:

  • costituisce un valore aggiunto;
  • attesta una competenza linguistica considerata sinonimo di apertura mentale;
  • reca con sé la conoscenza della cultura in cui è nata, quella latina appunto, universalmente riconosciuta come portatrice di valori e domande che riguardano anche il mondo di oggi;
  • implica una mente analitica e logica.

Latinae loqui

La certificazione si è finora realizzata con una serie di iniziative pilota in alcune regioni italiane; il presupposto di queste iniziative è stato un protocollo d’intesa fra la Consulta Universitaria di Studi Latini (CUSL) e i competenti Uffici Scolastici Regionali, cui hanno fatto seguito prove di certificazione nelle varie regioni, con modalità di preparazione e di svolgimento nel complesso omogenee, pur con alcune differenze specifiche.

Molte informazioni e materiali possono essere reperiti sul sito dell’Ufficio Scolastico Regionale (USR) della Lombardia.

La certificazione mira al riconoscimento effettivo di alcune caratteristiche di base del latino.

  • Il suo carattere di lingua, con pari dignità e caratteristiche diverse rispetto alle altre lingue moderne.
  • La sua importanza sotto il profilo delle conoscenze linguistiche e delle competenze linguistiche e culturali.
  • La sua centralità nell’insegnamento all’interno di una scuola i cui assi culturali si sono fortemente spostati.

Il quadro europeo della certificazione linguistica prevede di per sé tre livelli, divisi in sottolivelli (A1, A2, B1, B2, C1, C2); tuttavia, le peculiarità del latino hanno suggerito, per il momento, di non attivare il livello C; pertanto per ora è possibile acquisire le certificazioni A1, A2, B1 e B2.

Quali sono i vantaggi pratici della certificazione per gli studenti? La certificazione è:

  • un’opportunità per ‘misurare’ le proprie competenze senza ricadute negative sul profitto e al di fuori di un contesto agonistico.
  • lo studente certificato ottiene crediti che possono essere riconosciuti nel percorso formativo della secondaria
  • la certificazione sembra avere rilevanza anche nella promozione degli studenti di latino sul mercato del lavoro: cf. intervista al General Manager di InfoJobs su ‘La Repubblica’ del 28 Aprile 2016 .